Archive

Archive for agosto 2012

New phishing attack

Fate attenzione ad una nuova forma di phishing iniziata da poco.

In cinque minuti mi sono arrivate già 4 mail dello stesso tipo che hanno qualche piccola variante ma ma struttura del corpo della mail è sempre la stessa ed è simile a questa

perciò fate molta attenzione a non cliccare sul link.

Ciao.

“Prior Visual Studio 2010 instances requiring update.” rule failed installing SQL Server 2012

23 agosto 2012 6 commenti

Ho sul pc Visual Studio 2010 con Service Pack 1 ma installando Sql Server 2012 ottengo

Anche riapplicando l’SP1 di VS10 o le patch indicate qui

http://sqlserver-help.com/2011/12/08/help-getting-visual-studio-service-pack-error-while-installing-sql-server-2012-release-candidate-0-rc0/

continuo ad ottenere il fallimento della stessa regola. Che fare ?

Se avete letto i commenti qui sotto posso dirvi che neanche la rimozione del Service Pack 1 di Visual Studio 2010 e di tutto Visual Studio 2010 sono stati sufficienti a farmi bypassare l’errore riportato sopra.

Ho dovuto eliminare ogni altra installazione da “Programmi e funzionalità” che avesse come numero di versione 10.0.40219 ossia queste

e alla fine nel registro di sistema mi sono ritrovato in questa situazione

dove, come vedete, sotto \VS\Servicing ormai ho solo le chiavi del nuovo Visual Studio 2012 mentre sotto \VC\Servicing continuava a permanere la sotto-chiave 10.0 di Visual Studio 2010 al cui interno c’erano ancora

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\DevDiv\VC\Servicing\10.0\stdamd64

e

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\DevDiv\VC\Servicing\10.0\stdx86

al che ho esportato per precauzione la chiave

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\DevDiv\VC\Servicing\10.0

e poi l’ho cassata brutalmente ed ora finalmente

Buon SQL 2012 a tutti 😉

Garante Privacy: videosorveglianza e tutela della sicurezza dei cittadini.

Nel documento linkato di seguito

http://www.studioforte.it/allegati-monografie/monografia_130.pdf

si asserisce che:

“Non concordo pienamente con questa presa di posizione, spesso l’installazione di un sistema di videosorveglianza viene effettuata per “fini di sicurezza” che vengono, a torto, ritenuti sempre legittimi e prevalenti sulla privacy dei cittadini. Sono gli organi di PS che costituzionalmente hanno il dovere – potere di controllare l’ordine pubblico, per quale motivo altri soggetti devono ritenersi legittimati a farlo?”

L’autore si è chiesto se gli organi di Pubblica Sicurezza sono disponibili oppure sia nella loro disponibilità la possibilità di proteggere il cittadino minacciato utilizzando sistemi di intercettazione ambientale ?

Fantascienza!

Nel mio paese 4 caserme di Carabinieri si devono dividere una Fiat Punto per poter mandare gli uomini fuori.

Detto ciò, dove credete che trovino la possibilità di piazzare sistemi di intercettazione ambientale ?

Ora mi sto attrezzando da solo nonostante, in questo Stato di imbecilli, ci sia un articolo 615 bis del Codice Penale che impedisce ai privati cittadini di ricavare le prove degli atti vandalici compiuti dall’idiota di turno mediante l’uso della videosorveglianza.